Un cappello pieno di ciliege by Oriana Fallaci PDF

By Oriana Fallaci

Un Cappello Pieno di Ciliege, Oriana Fallaci, 2008, Hardcover with dirt Jacket

Show description

Read or Download Un cappello pieno di ciliege PDF

Similar foreign language fiction books

New PDF release: Das Spiel Azad

SpielernaturenJernau Morat Gurgeh ist der beste Spieler in der KULTUR, und in allen Spielen ist er unschlagbar. Da hört er von dem Spiel Azad, das alle acht Jahre in Groasnachek in der Großen Magellanschen Wolke gespielt wird, dem Herrschaftsbereich des Imperiums. Gurgeh soll für die KULTUR an dem Spiel teilnehmen.

Read e-book online Die Show (Roman) PDF

Eigentlich ist es ein ganz normaler Tag im August des Jahres 1963: Der kleine Ort Grandville ächzt unter der Sommerhitze, während zugleich eifrig Vorbereitungen für die große »Vampirshow« – eine paintings Dracula-Musical – getroffen werden, die am Abend stattfinden soll. Doch es ist der Tag, der das Leben dreier Jugendlicher für immer verändern wird.

Extra info for Un cappello pieno di ciliege

Sample text

Deluso da tanto rifiuto, Carlo si rivolse anche al Padre Visitatore: ormai così vecchio ed infermo che non andava più a visitare nessuno. Sempre a piedi per non spendere soldi nel calesse si recò fino a Poggibonsi dove costui languiva sulla nuda pietra come un moribondo, e non gli nascose nulla. Gli confessò d'aver preso in moglie una ragazza che lungi dal mostrarsi pia venerava un'arcavola morta sul rogo e pur di saper leggere e scrivere avrebbe accettato di morirci anche lei. Gli spiegò d'averla scelta ugualmente perché chiunque può essere redento e redimere è un obbligo del buon terziario francescano.

Ma non servì a nulla e per tutta la notte quel pianto continuò a straziare gli orecchi. Non si interruppe che all'alba e per trasformarsi in una tosse cavernosa poi in una specie di fioco singhiozzo. Roba da far rimpiangere gli urli di prima. «Avrà preso il raffreddore» disse Carlo, ancora ottimista. Ma Caterina scosse il capo, già in preda a un sospetto angoscioso. La sera avanti, guardandola piangere a bocca spalancata, le aveva intravisto la gola: rossa come un pomodoro maturo e con le tonsille gonfie, grigiastre.

Comunque ciò che lo seduceva di più non era l'eleganza o la figura svelta o il viso simpatico o l'imponente statura. Era la sua sicurezza. L'intrepida spavalderia con cui teneva quel banco. Il coraggio con cui esibiva quell'impudica distesa di mutande. «Riverisco... » balbettò appena ebbe recuperato il fiato. E in segno di maggior deferenza si tolse il tricorno, abbozzò un inchino. «Buondì a voi» rispose lei, sbrigativa. » continuò per prendere tempo. «E chi ha da essere? » rispose lei, provocatoria.

Download PDF sample

Rated 4.62 of 5 – based on 35 votes